Home Page Climagri
Links
Mappa del sito E-mail
Home Page Ucea
Pubblicazione N°3
 
 

<<

Pubblicazione N°3

CLIMAGRI : IL PROGETTO FINALIZZATO DI RICERCA sul tema "CAMBIAMENTI CLIMATICI E AGRICOLTURA"

Informatore Agrario, Anno LVII n.°23 1/7 Giugno 2001, pag 35.

Domenico Vento     domenico.vento@entecra.it

Ufficio Centrale di Ecologia Agraria
Ministero delle Politiche Agricole e Forestali

Scarica Scarica la Pubblicazione(7KB)

Questa nota vuole dare l'informazione dell'avvio di una ricerca attuale e di significativo spessore scientifico decretata e finanziata, per un periodo di tre anni, da parte del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. Si tratta di CLIMAGRI, un progetto finalizzato di ricerca che è iniziato a febbraio 2001e che mira ad approfondire le interconnessioni tra variazioni climatiche e agricoltura in Italia.
CLIMAGRI vuole infatti evidenziare anomalie e cambiamenti climatici in atto o in ipotesi con riferimento specifico alle conseguenze che si possono avere sull'attività agricola e con l'intento di prefigurare i modi per fronteggiarle, diffondendo peraltro da subito, con le modalità più appropriate, le informazioni e i risultati in modo efficacemente fruibile da parte dell'utenza agricola.
CLIMAGRI, con l'informazione dei dati raccolti e delle risultanze sperimentali, aiuterà poi anche a favorire una più attenta comprensione dei problemi di salvaguardia dell'ambiente.
Le linee di ricerca del Progetto sono 18 e coinvolgono, direttamente o indirettamente, 52 istituzioni pubbliche di ricerca italiane; le ricerche sono raggruppate nei seguenti quattro sottoprogetti:
· ANALISI CLIMATICHE E SCENARI FUTURI - le ricerche di questo gruppo vogliono approfondire la consistenza delle variazioni climatiche sulla base dei dati storici in possesso dell'UCEA, ponendo attenzione anche alle modifiche subite dalle precipitazioni, in particolare dei temporali distinguendo, in questo caso, tra attività temporalesche in città e in campagna. Ci si pone anche la prospettiva di formulare ipotesi di scenari climatici futuri in dipendenza di attendibili aumenti di concentrazione dei gas serra.
· AGRICOLTURA ITALIANA E CAMBIAMENTI CLIMATICI - le ricerche di questo gruppo per lo più intendono verificare come si possono fronteggiare alcuni problemi che in campo agricolo dovranno essere affrontati per effetto di variazioni climatiche. Si cercherà di definire il rischio climatico per alcune colture, classificando peraltro il territorio nazionale dal punto di vista attitudinale a fini agricoli su base climatica e pedologica. Si studierà l'impatto delle variazioni climatiche sulle caratteristiche di formazione di alcune avversità come le gelate, sulle possibilità di un uso sostenibile dello sviluppo agricolo in aree collinari, sulla produttività di alcune colture analizzando esperimenti di pratiche agronomiche di lungo termine; sarà però data attenzione anche al possibile ruolo attivo dell'agricoltura nei processi di mitigazione del cambiamento climatico globale. Nell'ambito di questo sottoprogetto si coglie l'occasione per calare nel dettaglio della realtà italiana le previsioni stagionali del Centro Europeo di Reading (Gran Bretagna) per le Previsioni Meteorologiche.
· SICCITA', DESERTIFICAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE IDRICHE - le linee di ricerca di questo gruppo intendono approfondire la conoscenza di alcune tematiche ambientali legate a possibili situazioni di carenza di risorse idriche. In particolare si porrà attenzione ad evidenziare eventuali processi di desertificazione nel sud dell'Italia, a prospettare una analisi della gestione delle acque in condizioni di variazioni climatiche, a ricercare di indicatori di tolleranza alla siccità con l'uso della definizione delle concentrazioni di isotopi stabili nelle strutture vegetali. In questo sottogruppo di CLIMAGRI si analizzano ancora dati per capire meglio l'efficacia o meno delle azioni, finanziate in passato dal MIPAF in Puglia, per l'incremento artificiale delle precipitazioni, nonché dell'incidenza di eventuali aumenti di temperatura e di radiazione ultravioletta sulle popolazioni zooplanctoniche di interesse in acquacoltura.
· INFORMAZIONE E DIVULGAZIONE DATI - le linee di ricerca di questo sottoprogetto tendono al potenziamento al meglio delle strutture di diagnosi del tempo e di diffusione dei dati e delle risultanze del Progetto. CLIMAGRI infatti costituisce una opportunità per migliorare al massimo le prestazioni del modello di previsione già utilizzato, attraverso il Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN), per la diffusione giornaliera di bollettini agrometeorologici su RAINEWS24 e sul sito UCEA/MIPAF di Internet. Nell'ambito di questo stesso sottoprogetto va compresa anche un'attività di diffusione internazionale dei dati e delle risultanze raccolte da CLIMAGRI. Si tratta di una collaborazione con la FAO, che mira al trasferimento delle metodologie, sviluppate nel Progetto, verso i Paesi in via di sviluppo gravitanti sul Mediterraneo, oltre che alla cura di un sito INTERNET multilingue specificamente sviluppato per l'informazione di aggiornamento sullo stato dell'arte dello stesso Progetto.
Tutto ciò si è attivato per effetto dell'interesse che l'Amministrazione ha per i problemi delle variazioni climatiche che a luglio 2000 ha inserito tra quelle da essa ritenute prioritarie. CLIMAGRI, si svilupperà, come detto, in tre anni.

Torna all'inizio

Ricerca svolta nell'ambito del progetto finalizzato CLIMAGRI finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali D. M. 484 e 504/7303/2000 - Pubblicazione n.3

 

>>